Come scegliere il tonno in scatola Come scegliere il tonno in scatola

Tonno in scatola, le regola da seguire per scegliere il migliore: così acquisti solo la qualità

Non sai come scegliere un buon tonno in scatola? Segui queste istruzioni e ci riuscirai di sicuro: è facile.

Uno dei prodotti alimentari più gettonati è il cibo in scatola. Ce ne sono di diversi tipi e possono essere buoni da mangiare al volo. Soprattutto se non c’è il tempo per preparare un piatto come si deve. Tuttavia è importante saper scegliere il tono di cibo in scatola. Un esempio lampante può essere il tonno. Deve avere delle caratteristiche generali prima di essere acquistato. Quali sono in questo caso?

Come scegliere il tonno in scatola
Tonno in scatola: scopri come sceglierlo correttamente (giornodopogiorno.eu)

Tanto per cominciare è sempre meglio preferire il tonno in barattolo di vetro. Questo perché il cibo, spesso e volentieri, finisce in confezioni in alluminio. E non è salutare in alcune circostanze. Inoltre dovete assicurarvi che nell’etichetta siano contenute tutte le informazioni necessarie al riguardo. Quindi le informazioni che riguardano il tonno, come la conservazione per esempio, non devono mancare per nessuna ragione.

Tonno in scatola, come si fa a scegliere il migliore? Ecco a cosa fare attenzione

A tal proposito bisogna buttare un occhio alla dicitura sulla provenienza. Viene indicata tramite un codice numero che, in genere, si trova vicino alla data di scadenza. E’ riportato con la sigla “FAO” e serve a dirci esattamente questo. Le attività di pesca nel mondo sono suddivise in delle aree specifiche. E ogni blocco, per l’appunto, ha il suo codice numerico. I territori migliori sono i seguenti: Pacifico Occidentale e Centrale (FAO 61, 71 e 81) e Pacifico Occidentale e Centrale (WCPF, FAO 61, 71, 77 e 81).

Come scegliere il tonno in scatola
Questo è il modo corretto di scegliere il tonno in scatola (giornodopogiorno.eu)

Ed ora, ricollegandoci al primo punto, non bisogna dimenticarsi di un aspetto importante. Sappiamo molto bene che il tonno è ricco di metalli pesanti, proprio come il mercurio per esempio. Famoso per provocare dei danni irrimediabili al cervello e al cuore, sono proprio i pesci più piccoli a portarlo nel tonno. Questo perché il pesce si nutre di animali marini piuttosto piccoli e che sono carichi di mercurio.

Ma è davvero problematico come si dice? Fino ad un certo punto in realtà. Se assunto con moderazione non c’è niente di cui preoccuparsi. Il tonno in scatola viene controllato adeguatamente, così da accertarsi che non ci siano problemi. E dato che è un prodotto alimentare piuttosto famoso, si tratta di un monitoraggio molto rigido. Tenendo a mente questi elementi non avrete più problemi con la scelta.

Impostazioni privacy