farmaco diventa rimborsabile principio attivo sindrome farmaco diventa rimborsabile principio attivo sindrome

Questo farmaco diventa finalmente rimborsabile: il principio attivo utilizzato per una sindrome comunissima

Un nuovo farmaco rientra tra quelli rimborsabili ed è una svolta fondamentale perché è un principio attivo comune e ampiamente utilizzato.

I prodotti rimborsabili sono essenziali perché consentono a tutti coloro che ne devono fare uso continuativo di poter avere un supporto economico da parte del Servizio Sanitario Nazionale con uno sconto diretto.

farmaco diventa rimborsabile principio attivo sindrome
Farmaco diventa rimborsabile: per cosa si usa (giornodopogiorno.eu)

Oltre questa opzione c’è comunque sempre la possibilità di sfruttare il ticket, quindi di pagare una cifra unica per più prodotti (medicinali, visite mediche, esami), di richiedere l’esenzione e quindi la totale agevolazione sul prezzo finale.

Le opzioni quindi sono di vario tipo e tutte consentono di avere un enorme beneficio in termini economici. Per chi ha sindromi frequenti e problemi di salute le spese dei farmaci sono problematiche. Va poi ricordato che comunque tutti possono inserire quanto pagato direttamente in dichiarazione dei redditi per avere il rimborso al 19%. 

Farmaco diventa rimborsabile: come si ottiene il rimborso

Una novità fondamentale riguarda tutte le donne affette da endometriosi che potranno ora beneficiare di un farmaco direttamente rimborsato dal Sistema Sanitario Nazionale. Il prodotto, a base di dienogest, sarà di supporto a tutte quelle donne che soffrono di questa sindrome, come annunciato direttamente in una nota ufficiale di Gedeon Richter Italia, proprio nel mese dedicato alla consapevolezza dell’endometriosi.

farmaco principio attivo sindrome comunissima
Come ottenere il rimborso del farmaco (giornodopogiorno.eu)

Avere il dienogest rimborsato, simboleggia la nostra dedizione nel presentare trattamenti che non solo alleviano i sintomi ma elevano complessivamente la qualità della vita delle pazienti” ha chiarito l’Amministratore delegato, segnando un punto di svolta nella qualità della vita di milioni di persone.

L’endometriosi porta infertilità, problemi di salute, dolori, disagi, la prescrizione di questo farmaco da 2 mg ora potrà avvenire con semplice ricetta rossa e offrire fino a 6 mesi di trattamento continuativo con 168 compresse.

Questo oggi è l’unico prodotto in commercio utilizzato effettivamente per curare questa patologia ed è dimostrato che sia in grado di migliorare l’aderenza terapeutica. Con questa svolta però oltre alla lotta all’endometriosi c’è anche un sostegno diretto in termini pratici, quindi a livello economico. Spesso le terapie continuative nel tempo sono molto gravose economicamente e quindi difficili da supportare.

Per tutti i dettagli e le richieste del caso ovviamente è possibile rivolgersi al proprio medico di base che potrà fornire delucidazioni in merito. Si può procedere prima all’acquisto e poi con rimborso, con ricetta medica da consegnare alla farmacia (lo scontrino deve essere validato prima e con codice fiscale) o ritirare direttamente il prodotto con la ricetta quindi senza dover pagare.

Impostazioni privacy