La Sala dei Giganti, l'affresco più bello del mondo La Sala dei Giganti, l'affresco più bello del mondo

In Italia c’è uno degli affreschi più belli del mondo: dove si trova e come visitarlo

Pronti a scoprire uno degli affreschi più grandi ed emozionanti del mondo? La Sala dei Giganti è in Italia, scopriamo dove e come vederlo.

Quando si parla di affreschi e di opere d’arte l’Italia è senza dubbio in cima alla lista delle nazioni più ricche di bellezze di questo genere. Balzano subito alla mente le opere di Botticelli, piuttosto che di Michelangelo, capolavori come la Cappella Sistina o la Cappella degli Scrovegni di Giotto.

La Sala dei Giganti, l'affresco più bello del mondo
La Sala Dei Giganti a Mantova ( Fonte ANSA FOTO) (giornodopogiorno.eu)

Troppo spesso però dimentichiamo uno degli affreschi più belli ed impattanti forse del mondo, gelosamente custodito in un palazzo aristocratico, oggi sede di museo nella meravigliosa città di Mantova. Avete mai sentito parlare della Sala dei Giganti? Ne rimarrete estasiati.

La Sala Dei Giganti: l’affresco più impressionante del mondo

Siamo all’interno di Palazzo Te, una meravigliosa villa rinascimentale a Mantova voluta dal marchese Federico II Gonzaga per mano di Giulio Romano. Romano fu un pittore, ma anche un architetto. Un artista completo come era usanza nel Rinascimento ed essendo legato ad una personalità importante dell’epoca, quindi un artista di corte, doveva occuparsi di tutto ciò che concerne la residenza aristocratica del proprio signore. In questo caso quindi organizzò il Palazzo Te, ma soprattutto dipinse i suoi interni.  Al suo interno, infatti, troviamo l’opera maestosa di Giulio Romano: La Sala dei Giganti.

Dove si trova l'affresco della Sala dei Giganti e come visitarlo
Palazzo Te, dove vedere la Sala dei Giganti (giornodopogiorno.eu)

L’affresco riporta il mito della lotta dei giganti contro Giove, nella versione di Ovidio. I giganti infatti qui sono descritti come uomini e la presenza di scimmie accanto ad essi è da riferirsi probabilmente, ad un errore di traduzione del testo usato dal committente e dall’artista Giulio Romano. Forse lo scopo di questo gigantesco affresco era ricordare la vittoria di Carlo V sui protestanti, ma di questo a oggi non vi sono scritti o memorie a confermarlo.

L’affresco è stato realizzato in cinque anni di lavoro, precisamente viene datata tra il 1531 e il 1536, in una delle camere più grandi di tutto l’edificio. Come abbiamo anticipato, ciò che rende unica questa opera d’arte è che ogni parete è dipinta con continuità, senza lasciare nemmeno un po’ di spazio vuoto. La stanza, quadrata, ha un soffitto a cupola anch’esso finemente dipinto. Nello specifico alzando lo sguardo possiamo quindi vedere Giove intento a sconfiggere i giganti, disegnati a partire dal pavimento intenti a salire verso l’Olimpo, con le sue armi potentissime: i fulmini. Basterebbe questa piccola descrizione e qualche immagine per capire come lo spettatore si senta letteralmente al centro della battaglia insieme ai protagonisti dipinti sul muro.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sigfrido Millequadri (@1000quadri)

Come vedere la Sala dei Giganti

L’opera di Giulio Romano è maestosa e, tra le tante meraviglie artistiche che abbiamo in Italia, sicuramente non possiamo non vederla e non annoverarla tra quelle più impattanti. Insomma… Mantova ci aspetta! Per vedere infatti la Sala dei Giganti basta accedere al sito di Palazzo Te, acquistare un biglietto e iniziare la propria visita, meglio se guidata, nelle meraviglie.

Impostazioni privacy